Area a sud del centro storico di Mel
Intervento Riqualificazione insediativa
Anno 2008
Luogo Mel (BL)
Committente Comune di Mel
Parole Chiave risalita meccanizzata |riqualificazione| piazza |autorimessa interrata| palazzetto dello sport| area polifunzionale|
Foto -

Concorso di idee: progetto 5° classificato

 

Il progetto propone un dispositivo di trasformazione di una parte cospicua dell’abitato di Mel, costituito da due ‘sistemi’ interconnessi: a monte, la viabilità viene riconfigurata in forma di piazza belvedere; a valle, le principali funzioni previste, il Palazzetto dello sport e il parcheggio (ipogeo) compongono in unità architettonica l’unica emergenza volumetrica ed il suolo artificiale capace di accogliere le rilevanti superfici richieste per manifestazioni e attività ludiche.

La strategia trasformativa traspone nel progetto due luoghi archetipici dalla città antica: il dromos (il sistema viario a monte) e l’agorà (il sistema a valle), connessi da percorsi e collegamenti verticali.

Attorno e attraverso questi termini il programma funzionale viene rappresentato in due sistemi principali, autonomi e integrati: il dromos, il sistema a monte, identificato nella strada-piazza di via XXXI Ottobre; e l’agorà, il sistema a valle identificato con il luogo dell’istruzione e dello sport.

Il dromos di via XXXI Ottobre, a quota +344 (e +348), raffigura la risalita verso la città-alta delle istituzioni (civili e religiose: l’acropoli del Municipio e della Chiesa), allacciando i palazzi che vi insistono e l’immane paesaggio alpino.

L’agorà dell’istruzione e dello sport, a quota +327(+328 e +325) è un sistema di piani artificiali frastagliati che asseconda, taglia e riconfigura il suolo naturale a partire dalla quota delle scuole (+327), chiudendosi contro il volume del palasport, incassato nella montagna per la sua metà.

Un nuovo paesaggio antropizzato di pietra e erba, di vetro e acciaio, che si sovrappone ed integra al paesaggio naturale, landmark architettonico delle nuove istituzioni.