Chiesa di San Giovanni Battista e Scuola del Santissimo Sacramento
Intervento Restauro
Anno 2017
Luogo Treviso
Committente Diocesi di Treviso - Capitolo Della Cattedrale di Treviso - Parrocchia di S. Pietro Apostolo nella Cattedrale
Parole Chiave beni culturali ecclesiastici | valorizzazione | restauro | retrofit impiantistico | accessibilità servoscala | riscaldamento radiante a pavimento | domotica | illuminazione led | bussola | cor-ten | carabottino
Foto ©Photo Domino LED ©Diego De Nardi

L’intervento sul Battistero di Treviso (sec. XII) e sulla Scuola del Santissimo Sacramento (sec. XVI), è parte di un progetto complessivo e articolato di valorizzazione del Complesso della Cattedrale di San Pietro Apostolo di Treviso.

Evidenzia un procedimento desueto di valorizzazione di un bene culturale ecclesiastico, che muove da interventi di tipo impiantistico (principalmente: riscaldamento e illuminazione) ai quali è stato attribuito valore architettonico.

Un procedimento impostato sul sintagma audit-retrofit piuttosto che sul sintagma materiali-degradi-interventi, stereotipo della scienza del Restauro; una sorta di analitica della forma (architettonica) del sistema impiantistico, significativamente agente sulle necessità primarie della fruizione dei luoghi, quali il comfort ambientale, compreso quello luminoso, e la sicurezza, nella doppia accezione di safety e security.

Spicca la realizzazione di un serramento vetrato con carabottino, in luogo di un precedente portone in legno, che determina l’epifania del monumento nella città: l’illuminazione d’accento zenitale notturna rende visibile il monumentale fonte battesimale dalla via pubblica (Calmaggiore) suscitando una forte sospensione poetica.

Pubblicato su: Recupero e Conservazione n. 142 e n. 143, Rec_editrice, Milano 2017

 Il progetto è stato ammesso al contributo alla linea di intervento 3.1 – “Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali e promozione di attività ed eventi culturali”, Asse 3 “Beni Culturali e Naturali” del PAR FSC Veneto 2007-2013, approvato con D.G.R. 1186 del 26/07/11 ottenendo, primo nella graduatoria dei soggetti ammessi, un finanziamento di 1 milione di euro (ALLEGATOA alla Dgr. n. 530 del 21 aprile 2015).

Si tratta di un progetto unitario nella concezione, suddiviso in 3 lotti contestuali, che uniscono secondo criteri operativi le Unità di intervento costituenti il complesso:

1° LOTTO: Chiesa di San Giovanni Battista (Battistero) e Scuola del Santissimo; 2° LOTTO: Chiostro e servizi; 3° LOTTO: Cattedrale di San Pietro Apostolo (Duomo); Cripta; Sacrestie e sala del tesoro; Museo diocesano; Biblioteca.